30/05/2011

Meu artigo e fotos no Corriere della Sera

Hoje fiquei bem feliz porque na semana passada desenvolvi uma matéria sobre opções de viagens rápidas durante o verão europeu. Escolhi falar sobre o Parque Nacional de Cinque Terre, por ter sido uma das melhores viagens que fizemos na Itália, em pouco tempo. Após elaborá-la encaminhei a sugestão para o jornal Corriere della Sera, sem acreditar muito que ela seria aprovada. Como muitos sabem, sou perfeccionista demais e sempre acho que tem muita coisa para melhorar, mas enfim, hoje o Corriere me comunicou que além de aprovado, o texto já tinha sido publicado, utilizando, inclusive, as fotos que encaminhamos. Confira o texto no link Corriere della Sera_Cinque Terre

Encaminho a matéria abaixo:
Selvaggio e charme naturale



Cinque Terre mischia il selvaggio con charme naturale
Per Erica Ritacco

Avventure, trekking con scalate e ripide discese, molta vegetazione, spiaggia, mare cristallino e montagne dappertutto. Questo è lo scenario del paradiso naturale delle Cinque Terre, che si trova in Liguria Orientale, nel nord dell’Italia. Chi crede che le uniche spiagge belle dell’Italia sono quelle del sud come ad esempio Calabria, Sardegna, Sicilia o Puglia, si sbaglia. A solo due ore e cinquanta minuti da Milano è possibile conoscere spiagge che anche se non sono considerate le mete tradizionali dei turisti meritano, senza dubbio, di essere incluse nella lista dei posti da visitare almeno una volta nella vita. Le Cinque Terre è un parco nazionale che comprende le città di Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Considerato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, questa terra ricca di incredibili specialità gastronomiche è la destinazione ideale per chi apprezza la tranquillità, ma ammira anche la comodità di essere vicino alla città.

Il parco è allo stesso tempo una regione rustica ed elegante, con vie strette piene di ristoranti, negozi di souvenir ed accoglienti alberghi. Chi preferisce stare più vicino alla natura può alloggiare nei campeggi, che in generale offrono un’ottima infrastruttura. Il viaggio nelle Cinque Terre può essere realizzato in treno o macchina, ma conviene lasciare la macchina a casa perché questa zona dispone di pochi parcheggi e diverse limitazioni di traffico. Tra l’altro, il viaggio con il treno (www.trenitalia.it) ha un costo veramente basso: tra 12 e 20 euro, variando a seconda dell’orario di partenza e la categoria del treno. Per conoscere le spiagge nelle Cinque Terre esistono tre possibilità: le persone che dispongono di più tempo e vogliono godersi ogni dettaglio camminando devono solamente portarsi qualche bottiglia d’acqua e avere un po’ di preparazione fisica. Le strade dove si fa trekking sono un po’ faticose e sembrano essere difficili da raggiungere, ma si viene ricompensati dalla bellezza del paesaggio. Il turista, invece, che vuole conoscere il posto ma non desidera fare lunghe camminate ha la possibilità di muoversi con i treni, che partono a brevi intervalli e attraversano tutte le città.

Il turista ha diverse alternative per spostarsi nelle Cinque Terre:
1) acquistare il biglietto giornaliero di treno, con costo di cinque euro e utilizzo illimitato, ma che non permette l’accesso all’interno del parco; 2) comprare il biglietto che consente la visita al parco sia a piede che in treno, ad un valore di otto euro al giorno, 3) conoscere il parco e i paesi esclusivamente praticando trekking, pagando circa 3 euro al giorno; 4) Acquistare il biglietto di 19,50 e avere uso illimitato sia del treno che della nave che realizza le gite.
 
Durata approssimata delle strade di trekking
Monterosso a Vernazza (3,8 km): 2 ore
Vernazza a Corniglia (3,4 km): 1h45
Corniglia a Manarola (2,8 km): 1 ora
Manarola a Riomaggiore (1 km): 25 minuti
 
Gastronomia Cinque Terre è sempre stata riconosciuta per il vino, per il pesto e per la focaccia, ma i prodotti come il liquore limoncino, la marmellata e il pesce acciughe sono tipiche e meritano essere apprezzati. Insomma, questo è il tipo di viaggio che può essere fatto in pochissimo tempo e che lascia qualunque meravigliato.



Um comentário:

Kelli disse...

Muito bacana, Erica. Parabens!